International H. Mentions - english
 
Exhibition of the projects of Renzo Piano

International Honorable Mentions

BargeBouza2.jpg
The work "Cultural and ethongraphics Center of Mandeo River" realised in Madrid (Spain) by BARGE BOUZA ARQUITECTURA is the winner of the  Honorable Mention 

Opinion of the International Jury:
Il Cultural and Ethnografic Centre di Mandeo River dimostra, con sapienza, come si possano tradurre le geometrie in elementi originali ben integrati nel paesaggio.
Il progetto, partendo da assunti teorici chiari, è capace di disegnare una architettura i cui volumi, originali ed equilibrati, si inseriscono bene nel contesto naturale, senza mimetismi.





 

InaquiCarn2.jpg
The work "Hanger 16 Matedero Madrid" realised in Madrid (Spain)by the architect INAQUI CARNICERO is the winner of the Honorable Mention

Opinion of the International Jury
L’Hangar 16 Matadero a Madrid è un bell’esempio di riuso di uno spazio urbano abbandonato, quello di un macello, in cui l’intervento architettonico è fatto di pochi elementi, consapevoli e chiari, capaci di ridefinire lo spazio e restituirlo come un affascinante palcoscenico di nuove attività sociali, senza dover stravolgere l’esistente e impegnare grandi risorse economiche.



 

table2.jpg
The work "Chapel of St.  Lawrence" realised inHelsinki (Finland) by AVANTO ARCHITECTS LtD is the winner of the Honorable Mention

Opinion of the International Jury
La Cappella cimiteriale di Saint Lawrence è il bel risultato di un esercizio progettuale attorno al tema dell’intimità della preghiera, a fronte del mistero della vita e della morte. La traduzione architettonica sta nella relazione tra luci e ombre, tra vedute e corti chiuse, in spazi raccolti e ieratici che invitano alla meditazione.
ThamVidegard2.jpg



The work "Tree Hotel" realised in Madrid (Spain) by TAM & VIDEGARD ARKITEKTER is the winner of the Special Mention of the Jury

Opinion of the International Jury
Il “Tree Hotel” ha meritato la menzione speciale perché questo progetto è un piccola, geniale soluzione nella relazione tra artificio e natura, capace di essere ludico e poetico, “naturalmente” tecnologico.